Sulle tracce di Tex

Speciale Tex n. 22.

Speciale Tex n. 22.

(inedito, luglio 2008)

“Seminoles” è il titolo del ventiduesimo albo della collana Speciale Tex, pubblicato lo scorso giugno 2008. E speciale, questo volume lo è doppiamente, non solo per i disegni di Lucio Filippucci, ma soprattutto per i testi, scritti da Gino D’Antonio.

Questa avventura di Tex rappresenta, infatti, l’ultimo lavoro portato a termine dal fumettista milanese nei mesi precedenti la sua scomparsa, avvenuta il 24 dicembre 2006.

La storia ha un inizio classico (dovuto al fatto che il soggetto originale è tratto da un’idea di Sergio Bonelli), con Tex e Kit Carson incaricati del trasferimento di un indiano seminole accusato d’omicidio. Dopo la fuga del pellerossa e un incidente che mette fuori causa il pard del ranger texano, la vicenda assume lentamente contorni differenti da quelli normalmente al centro del mondo texiano e diventa più vicina, anzi vicinissima, a quello che D’Antonio ha ampiamente sperimentato in Storia del West.

Basterà citare qui Elga, la gestrice dello spaccio di Fort Missoula, una figura femminile, seppure solo abbozzata, il cui carattere forte ricorda tante altre donne protagoniste dei fumetti di D’Antonio.

In questo senso, “Seminoles” rappresenta, oltre che uno strepitoso incontro tra Gino D’Antonio e Tex Willer (forse un po’ freddo, data la distanza tra i due), una summa della poetica del fumettista milanese e un meritato riconoscimento per la sua vita dedicata alla scrittura di storie indimenticabili. (GF)

(© sull’immagine Lucio Filippucci/Sergio Bonelli Editore)

Lascia un commento

Your email address will not be published.