Anticanto

Leggere vocali da mille voci attorno, giungendo confuse, confondono. Dimmi chi sei: se Medusa, Astarte o Proserpina nera, e da quale assise infernale vieni. Voglio esserti essenza, seme di distruzione da cui fruttificano disprezzo e rancore che nel trasporto non sono meno di amore. Vago, smarrito nel sonno, afferrando il senso di parole perdute. Torna […]

Read More